Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

La nostra storia

Il 7 dicembre 1982 viene fondata la sezione di Formazza del Club Alpino Italiano. L’assemblea costituente, presieduta da Carlo Bordin e alla quale partecipano circa 120 soci fondatori, approva, con qualche modifica, il Regolamento Sezionale predisposto ed illustrato da Bonzani. Seguono le votazioni per eleggere il primo Consiglio Direttivo, il Collegio dei Revisori dei Conti ed il Collegio dei Probiviri come segue:

CONSIGLIO DIRETTIVO

Presidente: Giovanni Bonzani
Vice Presidenti:  Giancarlo Ambiel, Roberto Scilligo
Segretario e Tesoriere:  Mario Vicini
Consiglieri: Armando Revel, Achille Della Ferrera


COLLEGIO DEI REVISORI

Presidente: Luigi Anderlini, Giancarlo Anderlini, Osvaldo Bacher


COLLEGIO DEI PROBIVIRI

Presidente: Emilio Valci, Aldo Pennati, Don Emilio Olzeri

Il 23 gennaio 1983 si celebra il “battesimo” ufficiale della Sezione C.A.I. Formazza, con un rinfresco aperto a tutti i partecipanti presso la “Casa Forte”, alla presenza del Presidente Generale del C.A.I. e dei Rappresentanti delle Sezioni Viciniori e del Gruppo Est Monte Rosa di cui Formazza fa parte.
Il neo presidente Bonzani rivolge ai convenuti le seguenti parole:

Signor  Presidente Generale , nonché caro amico Priotto,
cari Amici rappresentanti le altre Sezioni del C.A.I. che avete accolto il nostro semplice invito, vi ringrazio di cuore per la vostra partecipazione a questa modesta cerimonia: modesta nella forma, come vedete, ma profonda nel significato.

Ho l’onore di presentarvi la neonata Sezione di Formazza!

Questa valle, che ha dato all’Italia parecchi gloriosi olimpionici, Guide famose, e vincitori di innumerevoli Gare Valligiane; questa valle di antichissime tradizioni montanare ed a cui fan corona vette fra le più belle della cerchia Alpina, ben si merita una propria sezione del Club Alpino Italiano.
Questa sezione è nata viva e vitale, come lo dimostra il grande numero di Soci Fondatori, ma la sua maggior vitalità - più che un augurio esprimo una certezza - la dimostrerà nel lungo cammino che l’attende, confermando così di essere veramente degna del grande nome che porta, delle gloriose tradizioni della Valle che l’ha espressa e del prestigioso nome del “Club Alpino Italiano”.

Il Presidente Generale, ing. Giacomo Priotto, reca il saluto e il compiacimento del Comitato di Presidenza, esprimendo l’augurio più sincero per l’avvenire della nuova Sezione.

A partire dal 7 dicembre 1985, a seguito dell’assemblea elettiva indetta in quella data, assumerà la carica di  presidente della sezione Mario Vicini che manterrà la qualifica ininterrottamente per ben 24 anni fino all’ultima assemblea elettiva del novembre 2009 che eleggerà l’attuale Consiglio in carica.
Nel mese di ottobre del 2007, in occasione del venticinquesimo anno di fondazione della sezione è stato organizzato un pranzo sociale al quale sono intervenuti numerosissimi soci tra i quali quasi tutti i soci fondatori ai quali è stato consegnato un riconoscimento.